Frittata di carciofi, un secondo alternativo


La frittata è amata da tutti, soprattutto da coloro che sono sempre di corsa e si trovano all’ultimo momento senza sapere cosa cucinare. E’ uno dei salva cena per eccellenza, forse perchè in frigorifero non mancano mai le uova (tranne quando decidete di preparare una torta, lì puntualmente ve le deve prestare il vicino di casa) e sono molto versatili. La frittata ai carciofi è nata come ricetta di emergenza. Avevo un contorno di carciofi preparato il giorno prima, una patata lessa e così è nata la frittata.

Potete cuocerla in padella, secondo il metodo tradizionale, oppure al forno, per crearne una variante più leggera. Anche gli ingredienti possono variare. Se non avete le patate non mettetele, se non avete i carciofi, non fate questa ricetta 🙂

frittata di carciofi

Procedimento per la frittata di carciofi:

Se avete dei carciofi avanzati da altre preparazioni andranno benissimo, in caso contrario puliteli alla solita maniera, affettateli e cuoceteli in padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio finchè saranno teneri.

Schiacciate la patata lessa in una terrina, unite i carciofi e le uova. Sbattete per amalgamare bene tutti gli ingredienti, aggiustate di sale e pepe e unite anche una generosa manciata di prezzemolo tritato.

Oliate una padella da 24 cm e versatevi il composto. Coprite e lasciate cuocere a fuoco basso senza mai girarla finchè sarà cotta. Volendo potete anche rischiare e girarla aiutandovi con un coperchio ma rischiate di fare un’altra frittata.

Servitela calda con un contorno di insalata.

Ingredienti:

  • 6 Uova
  • 1 Carciofo
  • 1 Patata lessa
  • 1 manciata di Prezzemolo tritato
  • Sale e pepe
  • 1 spicchi di Aglio
  • Olio evo
Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

More From: Secondi Piatti

DON'T MISS