Il fritto di pesce più amato: i calamari fritti


I calamari fritti sono forse uno dei piatti più apprezzati e ordinati nei ristoranti di pesce. Non mancano mai nel menù perchè piacciono proprio a tutti. Sono anche oggetto di discussioni molto accese: “erano morbidi”, “erano asciutti”, “troppo olio” e via dicendo.

Insomma, sui calamari fritti siamo sempre esigenti, ma dobbiamo pensare che nella maggioranza dei ristoranti i calamari fritti sul menù hanno di fianco un bellissimo asterisco che indica prodotto surgelato. Allora perchè pagare anche 15 euro per una porzione di calamari surglati quando possiamo preparli in caso con molto meno? Andate dal vostro pescivendolo di fiducia, prendeteli freschi e date inizio alle danze! Potete friggere anche i tentacoli, forse una delle parti più croccanti e saporite.

calamari fritti

Procedimento per i calamari fritti:

Lavare e pulire bene i calamari controllando se c’è l’osso ed eventualmente rimuovendolo.

Tagliare il tutto in anelli di spessore di circa 1 cm. Asciugare il pesce con carta assorbente da cucina e lasciarlo riposare per qualche minuto.

Sbattere un uovo in una ciotola e l’altro in un’altra. Condire entrambe le uova con sale e pepe. Porre su un piatto della farina bianca e mescolare ad essa ancora un po’ di sale e pepe.

Immergere tutto il pesce in una ciotola con l’uovo, a seguire ricoprire con la farina, di nuovo nell’altra ciotola con l’uovo e infine nel pangrattato.

Cuocere in olio bollente fino a che ogni anello non assume un colore dorato ed accompagnare il tutto con una fetta di limone e del prezzemolo tritato.

Ingredienti:

  • 200 g di calamari freschi
  • farina
  • sale
  • pepe
  • 2 uova
  • pangrattato
  • limone

Like it? Share with your friends!

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Secondi caldi

DON'T MISS