Waffle, la ricetta ideale per la colazione


I waffel, anche detti gaufre, sono dei dolci a cialda morbidi cotti tra due piastre roventi. Per prepararli occorre avere l’apposita cialdiera. In commercio se ne trovano di ogni forma e dimensione. La caratteristica comune è un disegno a nido d’ape da cui deriva il nome gaufre appunto, retaggio del francese antico.

La loro origine è piuttosto antica, si pensa addirittura che arrivino dall’antica Grecia. Durante il medioevo si sono poi diffusi in tutta Europa, fino ad arrivare in Belgio dove oggi sono uno dei dolci tipici. Originariamente venivano serviti in versione salata con formaggi e miele. Un abbinamento che vi consiglio comunque di provare. Oggi vengono serviti con frutta fresca e sciroppo d’acero, ma anche panna, gelato e zucchero a velo. Oltre al Belgio è possibile trovare i waffel anche in Francia, Germania e Scandinavia. Le ricette si differenziano tra loro per le dosi di zucchero, consistenza e forma.

Sono una preparazione tipica del periodo antecedente la quaresima, durante il quale venivano preparati per augurare salute e fortuna.

Waffle, la ricetta ideale per la colazione
Porzioni 2persone Tempo di preparazione 10minuti Tempo di cottura 10minuti
Waffle, la ricetta ideale per la colazione
Porzioni 2persone Tempo di preparazione 10minuti Tempo di cottura 10minuti
Ingredienti per 2 persone
Istruzioni
1Dividete il tuorlo dall'albume. Sbattete il rosso energicamente con lo zucchero.
waffle
2A parte montate a neve il bianco.
waffle
3Unite i due composti, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
waffle
4Unite la farina setacciata e il burro fuso, tenendone da parte un cucchiaio. Aggiungete anche i semi della bacca di vaniglia.
waffle
5Con il cucchiaio di burro avanzato, imburrate le piastre della macchina per i waffle.
waffle
6Scaldate la piastra e versate un mestolino di pastella.
waffle
7Chiudete la macchina per i waffle e cuoceteli per 3-4 minuti. Il tempo dipende dalla potenza delle piastre.
waffle
8Rimuovete la cialda, adagiatela su un piatto e proseguite fino ad esaurimento della pastella. Servite con sciroppo d'acero, panna e fragole.

Like it? Share with your friends!

390

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *