Il perfetto uovo sodo in 5 mosse


Si fa presto a dire uovo sodo. Se bastasse metterlo in acqua e cuocerlo per riuscire nella sua preparazione non sarebbe una delle “ricette” più cercate nel web.

I dubbi sono sempre molti: acqua calda o fredda? quanti minuti? come le raffreddo? come sbucciare le uova sode? e se non sono fresche? Con questo articolo voglio rispondere a tutte queste domande per permettervi di ottenere non un uovo solo qualunque ma L’UOVO SODO.

Prima però due parole sulle uova. Sapete che l’aspetto nutrizionale mi sta sempre molto a cuore, quindi ecco due informazioni. Le uova sono una delle fonti proteiche migliori che è possibile assumere. Non è un caso infatti che rientrino nella colazione di molti sportivi e non in tutto il mondo. Sono anche ricche di vitamine del gruppo A, B e D. La parte con più colesterolo è il tuorlo, quindi se soffrite di ipercolesterolemia, vi consiglio di consumarne solo l’albume.

Veniamo ora al sodo, in tutti i sensi.

uovo sodo

Come fare un uovo sodo perfetto?

Per prima cosa scegliete uova fresche e, possibilmente da galline allevate a terra e biologiche. Per acquistare il giusto uovo, non limitatevi a leggere quanto riportato sulla confezione. Leggete la sigla stampata sulle uova e fate riferimento al primo numero. Preferite le uova recanti come primo numero lo “0” e solo in casi di irreperibilità scegliete l'”1″. Questo perché “0” indica che le galline vivono libere in spazi aperti. Ovviamente l’ideale sarebbe rivolgersi ai “vicini di casa” che hanno le galline ma non credo che tutti abbiano questa fortuna.

codici sulle uova

Come capire se un uovo è fresco?

Come prima cosa potete agitarlo leggermente tenendolo vicino all’orecchio: non dovrete sentire alcun “sciacquio”. In secondo luogo, potete immergerlo in un bicchiere d’acqua. Ecco come interpretarne il risultato.

uova fresche

A questo punto passiamo alla cottura.

Ecco come cuocere l’uovo

  1. Come prima cosa adagiate le vostre uova in una pentola piuttosto capiente. Copritele di acqua fredda per almeno un dito e mettete sul fuoco.
  2. A partire dal bollore calcolate 8 minuti di cottura impostando un timer da cucina. Non passata mai i 10 minuti oppure attorno al tuorlo si formerà uno strato tendente al verde che potrebbe risultare nocivo.
  3. Una volta pronte raffreddatele immediatamente sotto acqua corrente. In questo modo, oltre a fermare la cottura, farete meno fatica a sbucciarle.
  4. Per sbucciare le uova sode picchiettatele contro il piano di lavoro, delicatamente. Quindi con pazienza procedete alla rimozione del guscio. Vi lascio anche il link a un video dove viene illustrato un modo a dir poco alternativo per sbucciare le uova. Consiste nel rimuovere parte del guscio alle due estremità, soffiare con forza da un foro tenendo la mano davanti all’altro pronta ad accogliere l’espulsione.
  5. Due trucchetti salva disastro. Se temete che le uova si rompano in cottura, aggiungete un pizzico di sale all’acqua: questo farà coagulare velocemente l’albume. Non avete messo il sale e l’uovo si è rotto? Aggiungete un cucchiaino di aceto e il disastro è scongiurato.

Uovo sodo, alla coque o barzotto?

Questi tre tipi di uova si caratterizzano tutti per la loro cottura in acqua, come del resto avviene per l’uovo in camicia. Se questo però viene cotto senza guscio, creando un vortice di acqua, gli altri 3 vengono immersi in acqua interi. La differenza tra le varie tipologie la fa il tempo di cottura.

Per ottenere un uovo alla coque, bucate con uno spillo o con l’apposito strumento la sommità dell’uovo e cuocetelo per 3 minuti a partire dal bollore. Rompetene la calotta e servitelo nel porta uovo. Andrà gustato con un cucchiaino in quando l’albume non sarà completamente rappreso e il tuorlo risulterà ancora liquido.

L’uovo barzotto invece si ottiene cuocendo per 6 minuti dal bollore l’uovo. L’albume risulterà rappreso mentre il tuorlo ancora morbido.

L’uovo sodo invece, cuocerà 8 minuti e sarà ottimo per farcire tramezzini, arricchire insalate o gustato così, magari accompagnato da salsa rosa o tartara.

Riepiloghiamo:

Uovo sodo: 8 minuti dal bollore

Uovo Barzotto: 6 minuti dal bollore

Uovo alla coque: 3 minuti dal bollore

Per una cena raffinata o finger food, provate le uova di quaglia sode: sarà sufficiente cuocerle per 3 minuti dal bollore per ottenere un uovo sodo mignon!


Like it? Share with your friends!

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Ricette base

DON'T MISS