Ketchup, la salsa per eccellenza amata da grandi e piccini


A chi non piace il ketchup? In tutti i frigoriferi del mondo ne è presente almeno un tubetto e grandi e piccini ne vanno matti. L’abbinamento classico è con le patatine, ma è ottimo anche negli hot dog abbinato alla senape o con gli hamburger.

Questa salsa a base di pomodoro, agrodolce e speziata, si crede erroneamente abbia origini americane. In realtà deriva da una salsa di pesce fermentata tipicamente orientale, chiamata appunto kecap la cui pronuncia è proprio uguale al ketchup. Dal momento che la ricetta originale non prevedeva la presenza di pomodoro (sostituito solitamente dalla salsa di soia), si ebbe l’esigenza con il tempo di identificare questa salsa come tomato ketchup.

A partire dal 1872 il signor Heinz, proprietario dell’omonima fabbrica, aggiustò la ricetta della salsa aumentando le dosi di aceto e zucchero e aggiungendo cipolla e spezie. La ricetta da allora è rimasta invariata e noi ve la proponiamo per godere della bontà di un ketchup fatto in casa senza additivi o esaltatori di sapidità, come il glutammato.

ketchup

Come preparare il ketchup:

Tritate la cipolla al coltello e rosolatela nell’olio finché risulterà tenera. Non è necessario che siate troppo precisi a tagliarla perché poi andremo a frullare il tutto.

ketchup

Aggiungete le spezie e fate insaporire qualche istante. In alcune ricette vengono aggiunte dopo, ma così manterranno tutto il loro profumo.

ketchup

Aggiungete poi la salsa di pomodoro e fate insaporire qualche istante.

ketchup

Nel frattempo fate sciogliere lo zucchero con l’aceto, aggiungete anche la fecola e mescolate fino ad ottenere un composto fluido senza grumi.

ketchup

Unitelo alla salsa in padella

ketchup

e frullate con il mixer ad immersione.

ketchup

Lasciate cuocere a fuoco basso per un’ora, mescolando di tanto in tanto. Il risultato finale dovrà essere fluido ma non liquido.

Una volta pronto trasferitelo in un vasetto, fatelo raffreddare e riponetelo in frigorifero per almeno un’ora prima di consumarlo.

Volendo potete anche metterlo nei vasetti ancora bollente, chiuderli e capovolgerli in modo da creare il sottovuoto e poterlo conservare più a lungo della classica settimana in dispensa.

Ingredienti:

  • 400 ml di Salsa di Pomodoro
  • 100 g di Cipolla
  • 50 g di Zucchero
  • 50 ml di Aceto
  • Un cucchiaino di Fecola di patate (realizzerete così una ricetta senza glutine)
  • 1 cucchiaino di Paprika
  • Un pizzico di Cannella, noce moscata, zenzero e chiodi di garofano
  • 2 cucchiai di Olio Evo
  • Sale

Curiosità:

Oggi in commercio esistono davvero tantissimi tipi di ketchup. Anche tra le diverse marche si riscontrano differenze significative di gusto. Se però vi piace sperimentare vi consiglio di provare il ketchup affumicato ottenuto o sostituendo alla paprika classica quella affumicata oppure aggiungendo un cucchiaino di fumo liquido. Ottimo anche nella versione “al curry”: non dovrete fare altro che aggiungere un cucchiaino di questa miscela di spezie in sostituzione delle altre indicate nella ricetta.

Forse saprete, ma è bene rinfrescare la memoria, che il ketchup è anche la salsa alla base, insieme alla maionese, della salsa rosa (o aurora che dir si voglia) utilizzata in abbinamento ai gamberetti, nonché della mitica salsa barbecue.


Like it? Share with your friends!

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Ricette base

DON'T MISS