Risotto funghi e zafferano, un classico


Preparare i risotti è una delle cose che mi riesce meglio ma che non faccio spesso, un po’ per mancanza di voglia un po’ perché preferisco la pasta. L’altra sera però ho deciso di cambiare un po’ il menù e preparare questo risotto funghi e zafferano. Una ricetta semplice, simile alla versione classica alla milanese, con l’aggiunta di funghi, secchi per la precisione.

Io preferisco utilizzare funghi porcini secchi per la realizzazione di questo piatto per il loro profumo e sapore decisi. Basterà reidratarli in acqua tiepida per una decina di minuti per poi utilizzarli in tutte le vostre preparazioni. Quando invece preparo il risotto ai funghi, senza zafferano, utilizzo i funghi freschi (meglio se porcini) oppure surgelati.

Vediamo insieme come preparare questo risotto funghi e zafferano.

risotto funghi e zafferano

Tempo di preparazione: 20 minuti Tempo di cottura: 20 minuti

Ingredienti per 2 persone:

150 g di riso per risotti 1 noce di burro
500 ml di brodo vegetale 1 bustina di zafferano
1 manciata di funghi secchi 50 g di grana

1Come prima cosa sciogliete il burro in un tegame dal fondo spesso. A piace potete aggiungere della cipolla tritata fine.

risotto funghi e zafferano

2Aggiungete il riso e fatelo tostare qualche minuto, mescolando spesso.

risotto funghi e zafferano

3Sfumate con il vino bianco.

risotto funghi e zafferano

4Unite poi il brodo bollente giusto da coprire a filo il riso.

risotto funghi e zafferano

5Aggiungete i funghi secchi che avrete fatte rinvenire in acqua calda per 10 minuti, strizzati e tritati grossolanamente al coltello.

risotto funghi e zafferano

6Continuate la cottura del riso, aggiungendo lo zafferano e brodo, poco per volta solo quando il precedente è stato assorbito.

risotto funghi e zafferano

7In ultimo mantecare con il grana e servire.

risotto funghi e zafferano

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Primi Piatti

DON'T MISS