Pasta pomodoro e olive o pasta alla barese


Di ritorno dalla Puglia con gli occhi pieni dei colori di quella terra e la pancia appagata dai suoi sapori, mi sono messa all’opera per creare un piatto che richiamasse il gusto della mitica focaccia barese: pomodorini, olive, capperi e origano. Un tripudio di sapori su un impasto morbido arricchito dalla patata che gli conferisce una consistenza diversa da quella a cui siamo abituati.

La pasta pomodoro e olive, o pasta alla barese, nasce quindi così, da un viaggio e dal desiderio di ritrovare i sapori di quella vacanza. Come vedrete è una preparazione molto semplice, un sugo veloce pronto insieme alla pasta che potrete impreziosire con un formato di pasta originale, come ho fatto io con i pennoni.

Pasta alla barese

Procedimento

La realizzazione di questo piatto è davvero molto semplice. Mentre la pasta cuoce, i sugo sarà pronto e non dovrete fare altro che saltare tutto insieme per qualche istante. Ma vediamo nel dettaglio.

Pasta alla barese 1

Pasta alla barese 2

In una padella (grande abbastanza da contenere anche la pasta una volta pronta), versate l’olio e unite lo spicchio di aglio. Lasciate insaporite qualche istante quindi unite i pomodorini tagliati a metà. Regolate di sale e aggiungete anche lo zucchero. Coprite e lasciate cuocere.

Pasta alla barese 3

Pasta alla barese 4

Quando i pomodorini saranno teneri unite i capperi tritati e lasciate insaporire. In ultimo aggiungete le olive, potete decidere se lasciarle intere o tagliarle a rondelle. Terminate la cottura ancora qualche istante. Scolate la pasta, aggiungetela al sugo e saltate il tutto qualche istante.

Distribuite nei piatti, decorate con dell’origano fresco o secco e terminate con una grattugiata di cacioricotta.

Ingredienti

  • 300 g di Pasta
  • 500 g di Pomodorini
  • 1 cucchiaio di Capperi dissalati
  • 2 cucchiai di Olive taggiasche
  • Olio Evo qb
  • Sale e Origano qb
  • Cacioricotta qb

Like it? Share with your friends!

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Primi estivi

DON'T MISS