Pasta al pesto con fagiolini e patate


La pasta al pesto è uno di quei piatti che ti salvano pranzo e cena. È un classico e basta avere in casa un poco di pesto per mettere in tavola una ricetta amata da tutti. Come per gli gnocchi al pesto però, ho voluto portare in tavola un piatto più ricco e saporito, ottimo anche come piatto unico.

Ecco quindi che una semplice pasta al pesto, diventa molto “genovese” con l’aggiunta di patate e fagiolini. È incredibile come questi tre ingredienti messi insieme funzioni così bene. Se poi proprio volete coccolarvi fino in fondo, aggiungete una spolverata di grana e qualche pinolo tostato in padella per dare croccantezza. Alla stessa maniera potete preparare le lasagne, oppure il polpettone alla genovese.

pasta al pesto

Tempo di preparazione: 5 minuti Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti per 2 persone:

160 g di pasta 1 cucchiaio di grana
1 patata Olio di oliva q.b
100 g di fagiolini 1 cucchiaio di pinoli
1 mazzetto di basilico 1/2 spicchio di aglio
Sale e pepe q.b

1Per questa ricetta ho voluto preparare il pesto fatto in casa, ma voi potete saltare i primi passaggi e utilizzare quello già pronto. Lavate e asciugate il basilico e trasferitelo nella caraffa del mixer.

pasta al pesto

2Aggiungete l’aglio, il grana e un poco di olio. Iniziate a frullare. Continuate ad aggiungere olio fino a ottenere una consistenza cremosa.

pasta al pesto

3Aggiungete in ultimo i pinoli e frullate. Dovrà essere cremoso e omogeneo. Io per non eccedere con l’olio ho aggiunto un goccio di acqua fredda.

pasta al pesto

4Tagliate ora a dadini le patate.

pasta al pesto

5Portate a bollore una pentola capiente di acqua salata, quindi calate pasta, patate e fagiolini. Quando la pasta sarà pronta, scolatela e conditela con il pesto. Servite calda.

pasta al pesto


Like it? Share with your friends!

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Primi Piatti

DON'T MISS