Strudel di mele con la ricetta originale


Delicato, gustoso ed estremamente profumato, lo Strudel di mele è uno di quei dolci classici che non stanca proprio mai. Amato da adulti e bambini, coniuga la friabilità della pasta sfoglia alla morbidezza delle mele. Questo dolce è tipico del Trentino Alto Adige, è ricco ed è un’ottima merenda per i bambini, naturale e alla frutta.

La ricetta originale, come vedremo, non prevede però la pasta sfoglia, ma la pasta strudel la cui preparazione varia da zona a zona in tutta la regione. L’ingrediente principale restano le mele arricchite con uvetta e pinoli e insaporite con scorza di limone. Un dolce semplice ma apprezzato da tutti.

strudel di mele

Tempo di preparazione: 15 minuti Tempo di cottura: 40 minuti

Ingredienti per 6 persone:

150 g di farina 00 70 g di zucchero
400 ml di acqua 70 g di uvetta
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva 2 cucchiai di Rum
1 uovo grande 100 g di burro
1 pizzico di sale 80 g di pangrattato
750 g di mele
1 scorza di limone

1Versate in una ciotola la farina a fontana, poi rompete al centro un uovo e aggiungete un pizzico di sale e l’olio.

strudel di mele

2Impastate e poi, poco alla volta, aggiungete l’acqua tiepida fino a quando vi ritroverete con un composto omogeneo.
Ponete il panetto, dopo averlo unto d’olio, in una ciotola, infine coprite con una pellicola o un canovaccio umido e lasciate riposare per circa 40 minuti.

strudel di mele

3Tagliate le mele a tocchetti dopo averle sbucciate. Unite lo zucchero, la scorza del limone, l’uvetta ammollata nel rum.

strudel di mele

4Stendete la pasta, spolveratela con il pangrattato nella parte centrale.

strudel di mele

5Adagiatevi le mele.

strudel di mele

6Richiudete e infornate a 200°C per 40 minuti. Servite caldo con una spolverata di zucchero a velo.

strudel di mele


Like it? Share with your friends!

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Dolci e Dessert

DON'T MISS