Graffe, ricetta senza patate


Le graffe che vi presento oggi sono un must in casa mia. Da quando mia suocera napoletana mi ha confidato la sua ricetta con i suoi trucchi per graffe morbide, soffici e areate non l’ho più lasciata. Non ho mai mangiato un dolce lievitato fritto buono come questo: non assorbono olio, non sono pesanti, non si afflosciano in cottura e sono morbide anche il giorno dopo.

Spesso mi ritrovavo in passato con delle ciambelle dure come pietre già la mattina dopo, con queste ho risolto ogni problema e soprattutto spariscono in un attimo a casa mia. Potete scegliere voi le dimensioni, io preferisco delle graffe cicciotte e belle grosse e state pur tranquilli che non vi daranno brutte sorprese in cottura. Io spesso uso un preparato di farine per pane e dolci lievitati che contiene anche pochissimo lievito disidratato, aiuterà nella lievitazione. Nel caso in cui non la troviate andrà benissimo anche la manitoba, o in caso estremo, la 00.

graffe

Come preparare le graffe:

In una ciotola mescolare la farina con lo zucchero e il sale.

Aggiungere le uova leggermente sbattute e il lievito sciolto nell’acqua tiepida.

Impastare energicamente a mano o con planetaria e quando avrete ottenuto un panetto morbido, liscio ed elastico aggiungere un pezzettino di margarina morbida (non sciolta) alla volta fino ad incorporarla tutta.

Sistemare il panetto in una ciotola, coprire con canovaccio e far lievitare in un luogo tiepido. Dopo ricavare dei quadrati con la carta forno. Formare le ciambelle delle dimensioni che preferite, prima formando un salsicciotto e poi arrotolandolo a ciambella.

Sistemare ogni ciambella sul proprio quadrato di carta forno e far lievitare 1 ora in un luogo tiepido coperte con un canovaccio. Dopo far scaldare l’olio, non appena sarà ben caldo prendere una graffa per i 2 angoli della carta forno e tuffarla delicatamente nell’olio. Trascorso qualche istante estrarre la carta forno con delle pinze e proseguire la cottura scolandole su carta assorbente non appena saranno dorate.

Passarle nello zucchero semolato e sistemarle su un vassoio.

Ingredienti

  • 1 kg di farina manitoba
  • 2 uova medie
  • 5 g di sale fino
  • 20 g di zucchero semolato
  • 100 g di margarina morbida
  • 500 ml di acqua
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco
  • q.b. olio per frittura
  • q.b. zucchero semolato

Consigli e suggerimenti

Accortezza importante: mai prendere le graffe con le mani dopo la seconda lievitazione (dopo averle formate e lievitate) in quanto si affloscerebbero, ma sempre prendendole con la carta forno.


Like it? Share with your friends!

379

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

More From: Dolci e Dessert

DON'T MISS