Biscottini dietetici, leggeri ma con gusto


Si parla tanto di mangiare sano, di intolleranze e pure di moda nelle diete, tuttavia, ciò che in realtà importa è seguire un’alimentazione completa, corretta e varia. Che poi mangiare sano non significa necessariamente mangiare senza gusto e neppure significa dover sempre rinunciare ad un dolcetto.

Questi biscottini dieteteci ne sono la conferma. Ci permettono qualche peccato di gola, ma senza esagerazioni! Leggeri, con pochi e semplici ingredienti per un gusto tutto da scoprire e apprezzare. Perfetti per uno spuntino e ideali col the, si accompagnano, poi, ad ogni momento della giornata.

Sono particolarmente indicati per chi soffre di intolleranza o allergia alle uova e al nichel ma anche per chi segue una dieta per rimanere o ritornare in forma, e per i vegani, hanno pochissime calorie e sono privi di grassi animali.

biscottini dietetici

Come preparare i biscottini dietetici

Iniziamo setacciando la farina di farro in una capiente ciotola, andiamo poi a versare la farina di cocco, lo zucchero, la vanillina e il lievito. Mescoliamo per amalgamare ben bene tutti gli ingredienti solidi.

biscottini dietetici

Piano piano, rimestando con una forchetta, uniamo l’olio di semi di girasole e iniziamo ad impastare. Poi, lentamente, aggiungiamo pure l’acqua, a temperatura ambiente, fino da ottenere un bell’impasto lavorabile. Potrebbe essere necessario non utilizzare tutta l’acqua o magari di metterne un pizzico in più. Impastiamo bene su un piano da lavoro infarinato, formiamo un panetto omogeneo e lasciamo riposare 10 minuti, coprendolo con una pellicola, per evitare che si asciughi.

biscottini dietetici

Accendiamo il forno a 170 gradi. Foderiamo una teglia con della carta forno. Riprendiamo l’impasto e iniziamo a staccare dei pezzettini per formare delle piccole palline che poi adageremo, distanziandoli tra loro, sulla teglia.

biscottini dietetici

Schiacciamole con i rebbi di una forchetta, per appiattire e dare una forma decisa ai nostri biscottini.

biscottini dietetici

Inforniamo e cuociamo per 20 minuti circa in forno statico.

biscottini dietetici

Sono buonissimi da freddi. Si possono conservare per qualche giorno in un porta biscotti o in una scatola di latta.

Nota: per i più golosi sarà possibile aggiungere dei pezzettini di cioccolata all’impasto.

biscottini dietetici

Ingredienti (circa 20 biscottini)

  • 200 g farina di farro
  • 50 g farina di cocco
  • 100 g zucchero di canna
  • 80 ml acqua
  • 80 ml olio di semi di girasole
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

Consigli e curiosità

Lasciate raffreddare bene i biscotti su una gratella prima di mangiarli o di conservarli. Spolverate, qualora lo desideriate, con lo zucchero a velo solo poco prima di gustare i biscotti.

Il farro, da cui deriva il termine farina, appartiene alla famiglia delle Graminacee ed è il più antico cereale, tra le specie di frumento, che sia mai stato coltivato dall’uomo.

Fondamentale alimento nella dieta delle popolazioni antiche del Medio-Oriente e del Nord Africa, apprezzato anche nell’antica Roma, dove era molto diffuso e non solo per fare il pane, infatti, col farro preparavano anche la base di una sorta di polenta, puls. Le coppie di neosposi erano soliti offrire a Giove, come tributo, il libum farreum, ovvero una piadina di spelta. Nel corso dei secoli, poi, la sua coltivazione è andata diminuendo per dare spazio al frumento di grano duro e di grano tenero, a più alta resa. In Italia è diffusa la specie dicoccum, ovvero portatrice di due cariossidi, i frutti, per ogni spiga e in Toscana, il farro della Garfagnana, ha ottenuto dall’Unione Europea, nel 1996, il riconoscimento Igp, Indicazione Geografica Protetta.

È ricco di vitamina E (famosa per le sue proprietà antiossidanti) e fornisce anche buone quantità di ferro e di calcio. Tra i diversi cereali è quello col più alto contenuto di proteine. È poco calorico e anche più digeribile. Contiene glutine e quindi non adatto ai celiaci.

La nobiltà del farro è decantata anche da Dante Alighieri, il quale nel XIII canto dell’Inferno della Divina Commedia paragona la trasformazione dell’anima alla germinazione del farro!

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

More From: Biscotti

DON'T MISS