Angel cake con la ricetta perfetta


L’Angel Cake non è solo bella da vedere, ma anche molto buona e delicata. Un profumo inebriante già dalle prime fasi della preparazione che lascia un’acquolina che vedrà soddisfatto il palato e il gusto dal primo assaggio.

Una torta molto povera di grassi per l’utilizzo dei soli albumi ed è priva di latte e dei suoi derivati, quindi indicata per gli intolleranti al lattosio. Resta molto morbida perché lo stampo apposito ne permette il raffreddamento, con la fuoriuscita del vapore, senza rovinarla.

L’angel cake, o torta degli angeli, è un dolce americano, molto soffice e leggero. Si caratterizza per avere pochi e semplici ingredienti, infatti, sono sufficienti albumi, zucchero, cremor tartaro e aromi. Benché nota già dai primi dell’Ottocento, ottenne il massimo successo verso la fine dello stesso secolo. Si narra che questa torta venisse fatta realizzare dagli schiavi che avevano braccia robuste perché era necessario un lungo lavoro per montare a neve molto ferma il bianco delle uova.

E’ un’ottima idea per preparare un dolce di soli albumi, magari avanzati da altre preparazioni come la crema pasticcera.

angel cake

Come preparare l’angel cake:

Prima di iniziare la preparazione di questo dolce è fondamentale controllare che gli strumenti siano ben puliti e sgrassati.

Per una buona riuscita è importante la temperatura degli albumi: se non sono a temperatura ambiente sarà opportuno cuocerli a bagnomaria, fino a raggiungere i 45°, mescolando delicatamente ed evitando però che entri dell’acqua nel pentolino; oppure passarli al microonde alla massima temperatura per 5 secondi alla volta.

albumi

Quindi, versiamo gli albumi nella ciotola della planetaria e azioniamola a media velocità e non appena saranno diventati leggermente bianchi andiamo ad unire 200 grammi di zucchero e ad aumentare la velocità.

Lasciamo che montino finché non avranno raggiunto una consistenza densa, a neve e un bel colorito lucido.

Nel frattempo pesiamo la farina, setacciamola e uniamola in una ciotola col restante zucchero, poi il sale, il cremor tartaro, l’aroma e mescoliamo bene.

polveri

Quando gli albumi saranno belli spumosi e fermi, incorporiamo, poco per volta, la farina (unita agli altri ingredienti) e mescoliamo delicatamente con una spatolina adatta e manteniamo il movimento dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Uniamo anche la grappa, in alternativa va bene un liquore all’amaretto.

aggiunta polveri

Terminata questa operazione otterremo un impasto leggero e morbido, come nuvola, che andremo a versare nell’apposito stampo da angel cake, non imburrato, fino ai ¾ di altezza (in mancanza potremo optare per lo stampo da ciambella, imburrato però). Prestiamo attenzione a non battere lo stampo, per uniformare l’impasto sarà sufficiente distribuirlo delicatamente con un cucchiaio.

stampo per angel cake

Cuociamo a 170°C per 30 minuti circa, se forno ventilato, a 180° se forno statico. Vale sempre la prova stecchino: se punzecchiando il dolce resta asciutto allora è pronto.

angel cake cotta

Dopo aver sfornato la torta, capovolgiamo lo stampo e lasciamo che si raffreddi. Questa fase serve ad evitare che il dolce si inumidisca e si abbassi. Quando sarà completamente freddo provvederemo a sformarlo staccandolo con la lama di un coltello, ovviamente saremo delicati per evitare di romperlo.

torta sformata

Posizioniamo l’angel cake su di un piatto da portata e serviamo cospargendo di zucchero a velo.

Si presenterà dorata all’esterno e bianchissima all’interno!

Ingredienti:

  • 360 g albumi (circa 11)
  • 300 g zucchero
  • 150 g farina
  • 5 g cremor tartaro
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza di arancia grattugiata
  • ½ bicchierino di grappa barricata

Consigli e suggerimenti:

La peculiarità di questa torta consiste nell’essere parecchio versatile, infatti ben si presta ad essere servita anche accompagnata da una buona crema pasticcera, magari al cioccolato o cosparsa di glassa o farcita con creme, o con panna montata, o con marmellate o con una coulis di frutti di bosco per chi ama i contrasti di sapori!

Se all’impasto andiamo ad aggiungere un po’ di cacao otterremo la chocolate angel cake.

Può essere conservata a temperatura ambiente per un paio di giorni ma si sconsiglia di congelarla.


Like it? Share with your friends!

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Dolci e Dessert

DON'T MISS