Caponata siciliana di melanzane, un piatto ricco


La caponata siciliana di melanzane è un piatto tipico della tradizione siciliana. Si prepara soprattutto d’estate quando la melanzana è di stagione e può anche essere conservato sotto vetro per l’inverno. La ricetta originale prevede che le melanzane vengano tagliate a cubetti e fritte in abbondante olio. Io per una versione più leggera solitamente le cuocio al forno. In questo modo posso mangiarla una volta in più perché alla fine è un piatto fatto di sole verdure.

La regina del piatto non è una melanzana qualunque, ma la violetta lunga palermitana, caratterizzata da una polpa soda che non si sfalda in cottura. Gustato caldo o freddo, su una fetta di pane, questo piatto racchiude tutti i sapori di una terra magnifica.

caponata

Ingredienti per 2 persone:

1 Kg di melanzane 1 cucchiaio di pinoli
500 g di sedano 1 bottiglia di passato di pomodoro
2 cipolle 1/2 bicchiere di aceto
150 g di olive verdi 50 g di zucchero
2 cucchiai di capperi dissalati Olio extravergine q.b

1La prima cosa da fare è lavare le melanzane, tagliarle a cubi e disporle su una teglia rivestita di carta forno.
Irroratele con un filo di olio e cuocete a 200°C per minuti.

caponata di melanzane

2Pulite il sedano, privatelo delle foglie, tagliatelo a pezzi di un centimetro e sbollentatelo finchè non sarà tenero.

caponata di melanzane

3Affettate le cipolle e rosolatele nell’olio.

caponata di melanzane

4Quindi unite il sedano, la passata di pomodoro, le olive, i capperi e lasciate insaporire qualche minuto.

caponata di melanzane

5Unite le melanzane e portate a cottura. Ci vorranno ancora 15-20 minuti. Regolate di sale.

caponata di melanzane

6A questo punto bisogna dare la connotazione agrodolce al piatto: aggiungete l’aceto e lo zucchero e cuocete per un’altra decina di minuti. Unite i pinoli e spegnete il fuoco. Lasciatela riposare qualche ora prima di servirla con dei crostini di pane.

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Contorni

DON'T MISS