La pizza tra tradizione e innovazione


La pizza rappresenta come la pasta, la tradizione italiana nel mondo.

La suo origine è incerta, ma sicuramente le basi sono molto antiche e risalgono al pane bianco cotto sullo scudo dagli antichi romani. Con il passare del tempo si sono aggiunti dei condimenti semplici come olio, aglio, cipolla e rosmarino.

E’ invece grazie agli antichi egizi che possiamo parlare della pizza per come siamo abituati ad intenderla, un impasto lievitato, poichè furono proprio loro a scoprire il processo di fermentazione della farina con l’acqua.

pizza tradizione innovazione

Il passaggio definitivo dalla focaccia alla pizza è avvenuto con l’introduzione del pomodoro, dopo la scoperta dell’America quindi. Da questo momento la pizza ha cominciato a diffondersi, a diventare popolare e ad identificarsi, molti anni dopo, nel 1889 nella Pizza Margherita.

Fu il pizzaiolo napoletano Raffaele Esposito a realizzarla e a battezzarla con il nome della Regina, Margherita per l’appunto, che la apprezzo moltissimo al punto da ringraziarlo personalmente con una lettera. Il suo intento era quello di creare un piatto che racchiudesse i tre colori dell’Italia: il bianco, il rosso e il verde.

E’ così che il pomodoro, la mozzarella e il basilico, messi su una base di pasta danno origine al piatto italiano per eccellenza: la pizza Margherita.

pizza

Se vogliamo parlare della pizza per eccellenza dobbiamo citare la Pizza Napoletana, famosa e codificata al punto che nel 1984 nasce l’Associazione Verace Pizza Napoletana: tra i vari punti trattati, si stabiliscono gli ingredienti consentiti, forma e dimensione, tonda e di 35 centimetri massimo, cornicione, modi e tempi di cottura. Insomma, un vero e proprio disciplinare che occorre rispettare per potersi fregiare del titolo di pizzaiolo napoletano.

Ormai la pizza si è diffuso talmente tanto che ognuno ha la sua ricetta, il suo modo di cuocerla condirla e prepararla. E, come è giusto che sia, ognuno pensa che la sua sia la migliore!


Like it? Share with your friends!

Beatrice Piselli
Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Blog

DON'T MISS