Consigli della nonna in cucina


Si sa, le nonne sono sempre le nonne e chi potrebbe farne a meno? Ma si sa anche che in cucina non si smette mai di imparare, sporcarsi le mani e diventare in un batter d’occhio dei pasticcioni. In più ho notato come in quest’era di internet sebbene ci siano miliardi di info in giro ai problemi più disparati i consigli e rimedi delle nonne sembrano essere sempre validissimi e funzionanti. Vi siete mai chiesti come facevano in passato senza pc, cellulari, internet? Personalmente non oso immaginare a come potrei vivere senza la mia amata tecnologia, senza le ricette a portata di smartphone o senza soluzioni veloci per dei problemini in cucina. Ebbene un tempo esisteva la carta e la penna, esisteva il passaparola, esistevano le tradizioni tramandate da madre in figlia o nonna e nipote. Per non perdere questi preziosi consigli ho fatto una rapida ricerca (anche tra le nonnine di mia conoscenza) e ho deciso di fare una lista sui consigli delle nonne che potrebbero aiutare tutti noi a risolvere i nostri problemi in cucina.

  • Come non far attaccare la pasta: quante volte vi è capitato di buttare della pasta nell’acqua bollente e vederla attaccata senza il vostro permesso? Vi basterà aggiungere 1 cucchino di olio d’oliva all’acqua bollente prima di tuffare la pasta e il gioco è fatto.
  • Buona vita della caffettiera: mai mai mai lavare la caffettiera con saponi o detergenti aggressivi, ma solo con acqua calda pulendo accuratamente il filtro per evitare che ci siano grumi o residui. Per i primi utilizzi è possibile lavarla con un detergente, ma bisognerà preparare più di 1 caffè prima di assaporarne uno davvero buono.
  • Gelati sempre cremosi e senza gelatiera:chiunque odia un gelato duro, inconsistente. Vi basterà aggiungere 1 cucchiaio di liquore a vostra scelta alla miscela per gelato, mescolare e procedere come indicato nella ricetta scelta.
  • Insalata di riso e come condirla: le insalate di riso e i piatti freschi sono il top nella stagione estiva, ma consiglio della nonna aggiungete il condimento quando il riso è ancora caldo; si assorbirà meglio tutti i sapori.
  • Come profumare la cucina in modo naturale:gli odori sgradevoli non piacciono a nessuno, ragion per cui vi basterà far bollire delle scorze di agrumi e spezie a vostro piacere (chiodi di garofano, cannella a stecche, anice, alloro).
  • Camomilla della nonna:per una camomilla ancora più gustosa e se vogliamo anche dolcificata in modo naturale vi basterà far bollire in 200 ml d’acqua mezza mela tagliata a cubetti e un paio di foglie d’alloro per circa 10 minuti, filtrare il tutto e lasciare in infusione le vostre bustine di camomilla. La camomilla preferita di mia nonna.
  • Come sfruttare il pane raffermo in eccesso:ci sono davvero tantissime ricette studiate per riciclare gli avanzi in cucina, in questo caso le preparazioni più buone che le nostre nonne preparano da sempre per sfruttare il pane raffermo sono il pane grattugiato(tritare in un mixer potente tutti i residui di pane fino a ridurli quasi in farina), bruschette(fette di pane tostate su una piastra o in forno a 180° fino a renderle dorate), crostini(tagliare le fette di pane a dadini, insaporirli con un po’ d’olio d’oliva ed erbette a piacere tostandoli in forno fino a farli diventare dorati), panzanella(piatto tipico del centro Italia), polpette di carne(aggiungendo poco pane ammollato nell’acqua e poi strizzato al composto per le polpette dona morbidezza).
  • Fritti sempre perfetti:è importante controllare la temperatura dell’olio che dovrà essere davvero bollente; vi basterà tuffare dentro una mollica di pane e se inizierà a sfrigolare è pronto per la frittura.
  • Minestre mai più troppo liquide:nessuno ama minestre liquide come acqua corrente, basterà aggiungere una patata lessa schiacciata alla vostra zuppa preferita e si addenserà di conseguenza.
  • Come consumare il vino avanzato: troppo poco per conservarlo in bottiglia, ma tanto per berlo fuori pasto? Vi basterà congelarlo nei contenitori per il ghiaccio, i cubetti congelati saranno sempre pronti per insaporire salse e sughi.
  • Come ricavare più succo dagli agrumi:a mio parere è importante ricavare quanto più possibile dal cibo in modo da non sprecare davvero nulla e a questo proposito gli agrumi danno più succo se massaggiati su un tavolo prima di spremerli.
  • Barattoli troppo duri da aprire:la mia nonna è davvero un genio, riesce ad aprire barattoli che mai si aprirebbero da soli poggiando il barattolo col tappo sul fornello piccolo acceso su fiamma bassa per pochi secondi.
  • Odore di pesce sulle padelle:un’altra simpatica nonnina suggerisce di intingere le bustine di te in una tazza di acqua calda e di strofinare la padella incriminata con le stesse bustine di tè.
  • Come lavare la frutta:mia nonna ormai non riesce più a farne a meno, lava frutta e verdura col bicarbonato (coprire tutti li alimenti con dell’acqua, aggiungere un paio di cucchiaini di bicarbonato e lasciar riposare per 10 minuti, dopo sciacquare bene sotto l’acqua corrente).
  • Sughi troppo grassi:è importante badare alla linea, ma anche a non mangiare eccessivamente grassi. Tuttavia nel caso abbiate esagerato potete far raffreddare il brodo o sugo in frigorifero, il grasso si solidificherà in superficie e sarà possibile rimuoverlo.
  • Semifreddi con tagli sempre perfetti:a nessuno piace fare brutta figura con degli ospiti, per tagliare delle fette di torta gelato senza creare macelli basterà intingere il coltello in un bicchiere con acqua tiepida prima di praticare l’incisione.
  • Patate che anneriscono:problema che tutti abbiamo sperimentato in cucina, anche per chi è alle prime armi. Basterà tuffarle in una ciotola con acqua e qualche fettina di limone subito dopo averle tagliate fino al momento di cuocerle.
  • Sale umido:a quanti di voi è capitato di avere del sale che non esce dai fori della saliera perché troppo umido? Si può ovviare a questo problema aggiungendo dei chicchi di riso insieme al sale.
  • Acqua troppo salata:può capitare di eccedere col sale sebbene sappiamo che troppo faccia davvero male. Per ovviare a questo problema basterà aggiungere una patata pelata cruda che assorbirà il sale in eccesso.
  • Gocce di cioccolato sul fondo:una delle cose che non sopporto nei dolci sono le gocce di cioccolato o frutta secca che cascano sul fondo. Si può risolvere infarinandole prima di aggiungerle all’impasto.

I rimedi della nonna sarebbero davvero infiniti, basti pensare a quelli per la salute, per la pulizia della casa, ma i più utili a parer mio sono le perle di saggezza che ci vengono tramandate personalmente. Mi sento di dire che chiunque abbia la fortuna di avere ancora i nonni accanto a sé di amarli e di viverli quanto più possibile.

 

 


Like it? Share with your friends!

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

More From: Blog

DON'T MISS